vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Riva Presso Chieri appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Il saluto del Sindaco da Palazzo Grosso

Il saluto del Sindaco da Palazzo Grosso

24 dicembre 2018

Con la conclusione del 2018 termina l’ultimo anno della nostra amministrazione; nel maggio 2019 saremo chiamati alle elezioni comunali unitamente alle elezioni regionali ed europee.
Questa combinazione di votazioni induce a riflessioni sulla responsabilità del voto. L’Europa, senza la quale le politiche nazionali non hanno futuro, è diventata una sorta di arena nella quale è in corso una pericolosa contestazione di quelle che vengono definite “politiche tradizionali” cui si contrappongono i cosiddetti “sovranismi”, movimenti e partiti innovativi che in realtà propongono vecchie idee legate al popolo, alla nazione; idee che ci vogliono convincere che la mondializzazione è il male assoluto, dimenticando che il mondo è diviso in grandi e potenti aree geo-politiche: Stati Uniti d’America, Cina, Europa e che, al di fuori di queste aree (e nel nostro caso dall’Europa) la sopravvivenza delle singole nazioni sarà precaria. Sicuramente l’Europa dovrà cambiare, ma la sua distruzione o il suo depotenziamento non porterà nessun vantaggio. In particolar modo ciò sarebbe negativo per la nostra Italia. E’ preoccupante, come ha sottolineato recentemente il CENSIS, il clima di ripiego della società italiana che sta invecchiando.
Veniamo al nostro amato paese: Riva presso Chieri.
È il momento delle valutazioni del nostro operato; scorrendo il programma che Vi avevamo sottoposto per le elezioni del 2014, se è vero che alcuni obiettivi hanno subito qualche cambiamento, possiamo essere orgogliosi di aver raggiunto alcuni risultati notevoli e di sicuro interesse per tutti i nostri concittadini.
L’ampliamento della scuola è ormai una realtà, la struttura sta prendendo forma; la riqualificazione del centro storico è compiuta con l’aggiunta della pavimentazione di Via Confraternita e lo spazio antistante la Chiesa della Confraternita. Abbiamo speso bene i fondi europei che ci sono stati assegnati dal PTI, anche se il finanziamento iniziale è stato ridimensionato.
L’abbattimento delle barriere architettoniche e la sistemazione dei marciapiedi della via centrale sono ormai realizzati. Grazie anche ad un bando della Compagnia San Paolo, stiamo per iniziare i lavori di ampliamento della biblioteca; nuovi spazi e nuove iniziative per la cultura del nostro paese. Tutto ciò è rivolto principalmente ai nostri concittadini più giovani. La banda larga è stata avviata: contribuirà a migliorare la connessione delle imprese e dei privati cittadini. Abbiamo pensato anche alla sistemazione di due colonnine per la carica dei veicoli elettrici nella zona centrale del paese.
Grazie all’accordo con i medici di base e al prossimo arrivo di una giovane dottoressa, siamo in corsa per il progetto del polo sanitario che abbiamo già finanziato e predisposto. Questa iniziativa ci consente una ulteriore valorizzazione della ex scuola materna e soprattutto un grande vantaggio per i pazienti: tre studi medici dove saranno accorpati i prelievi e il segretariato sociale del Consorzio Socio Assistenziale. Il tutto senza barriere architettoniche e di facile accesso. Palazzo Grosso e il Museo del Paesaggio Sonoro sono stati oggetto di attenzione con iniziative come i concerti del progetto “I suoni delle stagioni” cui erano abbinati convegni internazionali animati dalla pre- senza di studiosi della musica popolare provenienti anche dal Giappone e dagli Stati Uniti, mentre il prezioso lavoro di animazione con le scuole del territorio e l’Università è proseguito con metodo e indiscutibile successo.
La Rassegna Zootecnica, giunta alla XIV edizione, continua a riscontrare interesse e ad essere un riferimento per il territorio chierese.
Vorrei ancora sottolineare i costanti lavori di manutenzione del territorio, lavori che sembrano non bastare mai; in realtà molto è stato fatto a livello di strade, fognature, piscina comunale e scuole. Il sottopasso, finalmente, sta per essere compiuto; nei primi mesi del 2019 il tutto sarà agibile dopo le ben note vicissitudini. Via Roma è stata piantumata per tutta la sua lunghezza. Vorrei anche sottolineare che i migranti ospitati in Via San Pietro dalla Cooperativa “La Contrada” non hanno creato il minimo problema a dimostrazione che il gestore fa la differenza. Attualmente sono accolte soprattutto mamme con figli
piccoli. A nostra maggior garanzia il controllo della gestione emigranti sarà affidato al Consorzio Socio Assistenziale in accordo con la Prefettura.
Ringrazio le Associazioni e i volontari che con il loro impegno hanno animato la vita del paese. Nelle pagine seguenti potete approfondire i vari temi.
Un grazie particolare ai colleghi amministratori; vice Sindaco, assessori e consiglieri hanno operato con solerzia. Il Segretario e i dipendenti comunali si sono adoperati per formalizzare i progetti necessari per perseguire le scelte degli amministratori.
Infine, se ben ricordate, era la vicenda Embraco a tenere banco durante le festività di fine anno 2017; c’era molta preoccupazione nella nostra comunità: ora con l’arrivo della nuova azienda “Ventures s.r.l.” la situazione è decisamente migliorata e possiamo guardare al futuro con maggior ottimismo.
Queste, a grandi linee, sono le sottolineature che mi paiono importanti per inquadrare i risultati del nostro mandato amministrativo; lasciamo alla prossima amministrazione una eredità di opere compiute da cui si potrà partire con nuovi e interessanti progetti.
Se la realtà di tanto in tanto ci spinge al pessimismo dobbiamo reagire con l’ottimismo della buona volontà.
A tutti Voi stimate concittadine e stimati concittadini il mio più cordiale e sentito augurio per le imminenti festività di fine anno.
IL SINDACO
Livio Strasly